Psicologia

Trans non è una malattia

Trans sta per una variante sana di identità di genere. La concezione classica della biologia che prevede l’esistenza di soli due generi non tiene affatto conto della varietà di genere biologica, né tanto meno della varietà di genere psicologica. In realtà vi sono tante identità di genere quanti individui.

Classificare trans come malattia è una tradizione sia nell’ambito psicologico che medico. Nelle classificazioni internazionali più importanti delle malattie la “Transessualità” viene ancora descritta come «Disturbo dell’identità di genere» (ICD-10) o come «Disforia di genere» (DSM-V).

Con le revisioni in corso della 7a versione delle direttive di trattamento recentemente varate, le cosiddette «World Professional Association for Transgender Health» (WPATH), la situazione potrebbe cambiare. Anche le «Raccomandazioni di Altdorf»  sottolineano che trans non è né una malattia della psiche né un disturbo dell’identità.

Anche la convinzione diffusa che alcuni disturbi psichici colpiscano soprattutto persone trans si è dimostrata errata. In caso di disturbi frequenti come depressione o ansia questi sono attribuibili alle condizioni di vita spesso difficili. Le persone trans sono mediamente sane come le persone cis.

Durch die weitere Nutzung der Seite stimmst du der Verwendung von Cookies zu. Weitere Informationen

Die Cookie-Einstellungen auf dieser Website sind auf "Cookies zulassen" eingestellt, um das beste Surferlebnis zu ermöglichen. Wenn du diese Website ohne Änderung der Cookie-Einstellungen verwendest oder auf "Akzeptieren" klickst, erklärst du sich damit einverstanden.

Schließen