Informazione

Che cosa significa trans?

Si parla di trans quando una persona sa con certezza, nel proprio intimo, che la propria identità di genere non coincide con il sesso assegnatole alla nascita. Vengono utilizzati anche altri termini, come «transgender» oppure «identità trans». Vi è anche chi usa ancora il termine «transessualità», che però è superato.

Gli uomini trans sono stati definiti femmine alla nascita, le donne trans* invece maschi. Vi sono poi le persone trans* non binarie, che alla nascita possono essere state definite maschi o femmine.

Le persone trans vivono in vari modi nel genere che ritengono giusto per sé. Non fa alcuna differenza se hanno l’aspetto chiaramente maschile o femminile, se sono operati o se si comportano in maniera particolarmente «maschile» o «femminile»: infatti non è trans soltanto chi si è sottoposto a un intervento di allineamento di genere.

Essere trans non è una malattia. Tuttavia alcune persone trans soffrono talmente tanto che sviluppano malattie psichiche, come ad esempio la depressione, o tentano addirittura il suicidio. Non si conosce il motivo per cui alcune persone sono trans. Il fatto di essere trans non può essere stabilito attraverso esami medici. L’unica «prova» che una persona trans può fornire è la percezione che lei stessa ha del proprio Io.

Le persone che non sono trans (la maggior parte delle persone) vengono definite «persone cis».

Il concetto di trans non dev’essere confuso con altri concetti

Comportamento di genere: il ruolo di genere viene vissuto in vari modi, sia dalle persone trans* sia dalle altre. Una donna trans è quindi una donna, a prescindere che s’interessi per il lavoro a maglia o per il calcio. Invece, una persona che non si comporta in maniera tipica per il suo sesso non è automaticamente trans: una ragazzina che si arrampica volentieri sugli alberi e ripara biciclette può sentirsi perfettamente femminile. Analogamente, né l’abbigliamento né la pettinatura sono indicatori certi per definire se qualcuno sia maschio o femmina.

Orientamento sessuale: l’orientamento sessuale esprime da quale sesso rispettivamente da quali sessi si è attratti (bi-, pan-, omo- ed eterosessualità). Anche tra le persone trans si contemplano tutte le varianti di orientamento sessuale.

Intersex (intersessualità): le persone intersex hanno, alla nascita, un corpo che non corrisponde alle norme mediche che definiscono un sesso «maschile» o «femminile».

Sovrapposizione con e altre forme di trans

Per le persone a cui piace l’abbigliamento e lo stile del sesso nel quale non vivono costantemente, i confini verso l’essere trans sono fluidi. Alcune si definiscono trans, altre no. Vi sono molti termini usati in questo senso, come per esempio crossdresser, travestito_a o drag queen (rispettivamente drag king).

Quando si parla di «travestitismo» non bisogna pensare all’abitudine di interpretare un ruolo dell’altro sesso sul palcoscenico (rappresentazione in cui l’interprete viene definito anche come drag queen oppure drag king). Questo comportamento infatti non ha niente a che fare con l’identità di genere.

Quante persone trans vivono in Svizzera?

Dipende da chi viene considerato_a tale! Dunque è impossibile fornire una cifra precisa. In Svizzera non è mai stato rilevato il numero di persone trans, e studi condotti all’estero rivelano una frequenza molto varia (tra 0,5 e 3 percento).

Opuscolo informativo

Per ulteriori informazioni dettagliate sulla situazione medica e giuridica in Svizzera, nonché su tutto ciò che vale la pena di sapere sul coming out, consultatate il nostro opuscolo «Trans».

Da scaricare come PDF:
Trans – opuscolo informativo da persone trans per persone trans e per tutti

Oppure ordinate una copia stampata via e-mail: